Affitto Locatore Locazione Proprietario Senza categoria

Cosa succederà alle locazioni dopo il Coronavirus

14 Aprile 2020

author:

Cosa succederà alle locazioni dopo il Coronavirus

Il team di RoomMate ha portato avanti un’analisi dettagliata che aiuta a comprendere cosa succederà alle locazioni, specie quelle per studenti e lavoratori.

La ripresa della Domanda sarà graduale

L’indicazione è di una ripresa graduale della circolazione delle persone, coerente con la riapertura delle aziende, delle scuole e delle università.

Chi cercherà un appartamento in affitto:

  • richiederà degli standard della stanza più alti, adeguati alle normative che arriveranno post-coronavirus;
  • avrà più potere contrattuale sul canone di locazione, essendo la domanda in lenta ripresa.

L’offerta sarà paradossalmente più ampia

L’offerta di appartamenti o stanze, specie in riferimento a locazioni per studenti o lavoratori, sarà maggiore.

Diverse realtà vedranno la conversione di tutto o di una parte del loro patrimonio immobiliare – posseduto o gestito – in locazioni a medio lungo periodo.

In parallelo, gli investimenti dei grandi player dello Student Housing non si fermeranno. 

Chi opera affitti a studenti/lavoratori può stare tranquillo?

La richiesta di affitti di medio o lungo periodo subirà una flessione. Tuttavia, basandosi su esigenze inderogabili, difficilmente la domanda si annullerà come è accaduto per gli affitti brevi.

Chi cerca una casa in affitto può farlo perché vive in città da anni e vi è legato da famiglia e lavoro, oppure perché deve concludere il suo percorso di studi o continuare il suo rapporto di lavoro.

Non c’è quindi da allarmarsi in modo eccessivo. Tuttavia, deve essere presente la consapevolezza che lo scenario economico e competitivo sarà ben diverso.

Cosa posso fare da oggi?

La regola per sopravvivere in un mercato più competitivo è una: differenziarsi. Vi sono alcuni elementi ove la differenziazione potrà essere più efficace di altri. 

Una differenziazione di prezzo, inteso come proporre canoni di locazione più competitivi, non è sempre una buona idea. Oltre all’erosione dei margini, si rischia di non comunicare a pieno la qualità del servizio offerto. 

La differenziazione migliore deriva dalla qualità del servizio offerto. In una parola: professionalità. Qui è inteso l’offrire all’inquilino un servizio professionale differenziato dalla competizione, che possa farlo sentire sicuro nella scelta che sta operando. 

Cosa succederà alle locazioni dopo il Coronavirus

RoomMate si è adoperata per garantire una gestione digitale della locazione con standard professionali introvabili sul mercato. Offrendo un’App gratuita per l’inquilino, attraverso la quale il proprietario/locatore può gestire comunicazioni, documenti e pagamenti, è lo stesso inquilino ad essere attratto dalla professionalità del locatore.

2 Comments
  1. […] Se c’è una cosa certa da questa crisi è che ci sarà molta più offerta di appartamenti per studenti. Ciò è prinicipalmente dovuto alla conversione di AirBnB in affitto a medio-lungo (ne abbiamo parlato anche qui). […]

  2. […] Sei interessato a come si evolverà il settore delle locazioni dopo il Coronavirus? Scoprilo qui […]

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *