Fare una lista di buoni propositi all’inizio dell’anno nuovo è una tradizione consolidata. Ecco l’universitario medio, ancora stordito dalla successione infinita di pranzi e cene delle feste, che in trance sul divano fa il punto della situazione del 2017. Dopo un bilancio più o meno onesto, si mette fiduciosamente in cerca di obiettivi per l’anno nuovo… tutte cose che rimanda da una vita, ma all’improvviso sembrano fattibili. Perché?

Perché è il primo gennaio. L’alcool del cenone di capodanno gli scorre ancora nelle vene. Con un momento di lucidità, si rende conto che la sua “lista dei buoni propositi del 2018” non è altro che una “lista delle buone intenzioni per la prima settimana di gennaio”. Il nostro universitario medio sbadiglia sconsolato, grattandosi il palloncino di carboidrati che è il suo stomaco. Tutto inutile.

È per questo che noi di RoomMate abbiamo deciso di farvi risparmiare tempo: ecco a voi una lista di buoni propositi per qualcun altro! Vi presentiamo i sette buoni propositi del 2018 per l’universitario perfetto (e del perfetto coinquilino): amici, compagni di stanza, colleghi… regalatela a chi ne ha più bisogno. E chissà che qualcuno non la dedichi a voi.

Continua a leggere

Stai per trasferirti o ti sei trasferito da poco in un appartamento con i tuoi nuovi coinquilini?  Loro sono i tuoi migliori amici e passate delle giornate spensierate assieme? Oppure sei in casa con tre persone che non conosci e hai bisogno di far capire che sei una persona divertente ma anche in grado di convivere civilmente? Qualunque sia la tua condizione, rispetto al vivere con i genitori la convivenza nasconde insidie e abitudini che prima potevano sembrarti normalissime in un ambiente nuovo possono essere molto fastidiose. Ecco comunque 8 fantastiche regole per essere sicuro di essere il coinquilino ideale.

Continua a leggere

Benvenuti a tutti nel blog di RoomMate!
Questo blog è nato principalmente con lo scopo di raccontare quello di cui abbiamo più voglia senza particolari filtri, cercando di rendervi partecipi non solo alle novità e agli eventi che vivremo nel corso della nostra avventura, ma anche di quelle storie che magari rimangono non raccontate perché non riguardano direttamente l’applicazione ma il suo sviluppo.

Di cosa sto parlando?
Continua a leggere