Consigli Convivenza

Trovare una stanza da fuorisede: pratici consigli per trovarla subito

28 Agosto 2018

author:

Trovare una stanza da fuorisede: pratici consigli per trovarla subito

Sei una giovane ragazzo, hai passato il calvario della maturità e pensi che sia tutto finito? Beh, ti sbagli! Il vero dolore deve cominciare. Come dicono le nonne “il buon giorno si vede dal mattino” e questo si applica anche al contrario. Cominciamo quindi cercando una stanza.

Ogni anno tante giovani esemplari di studenti universitari (nomenclatura scientifica Studentoidae Matricolensis) hanno deciso che il nido di mamma e papà è diventato troppo stretto e decidono di aprire le ali e spiccare il volo. Si lanciano dal nido stanno cadendo giù in picchiata. Il suolo è vicino e se non vogliono schiantarsi devono spiegare le ali e librare nel cielo. Il loro istinto prevale. Hanno aperto le ali e stanno volando. Sentono la libertà, il vento tra le piume. BOOOOM!!!!! Non hanno visto l’albero. Quell’albero in piena faccia a grandi linee si chiama “Cercare una stanza mentre altri milioni di studenti stanno facendo la stessa cosa in una città che può ospitarne un terzo”.

gentaglia che si picchia per prendere dei televisori

In questi ultimi tempi trovare una stanza che sia doppia o singola sta diventando sempre più complicato. Secondo l’ANSA infatti risulta che in molte grandi città tra cui Milano, Bologna, Perugia si è registrato un aumento degli affitti dovuto all’aumento della domanda non supportata dall’offerta che tende a dirigersi più su affitti di breve durata.

Da studente che sta per terminare la triennale in una delle città dove trovare casa è paragonabile al giocare la partita perfetta a bowling (Bologna), l’intento era quello di offrire qualche consiglio a chi deve cominciare in modo che non si trovi totalmente impreparato.

Trovare una stanza da fuorisede

Consiglio nr. 1 – Cerca in anticipo

orologio alle 4:33 di mattina. comincia prima

Tutti gli anni le vacanze estive finiscono e tutti gli studenti che prima sorseggiavano una cerveza in riva al mare tutto d’un tratto si ritrovano a dover cercare casa a settembre. E’ un po’ come cercare i regali di natale il 23 dicembre con gli scaffali dei supermercati razziati da famiglie consumiste:  nel caso fortunato riuscirai a cavartela con una scatola di trote in salamoia e un tappetino per la doccia.

Se sai che devi andare all’università e non è una rivelazione mistica dell’ultimo momento fai i test di ammissione, che in genere ci sono, e appena sai i risultati corri in città e mettiti a cercare un posto in cui dimorare nel tuo periodo di studi. E se i risultati escono solo il 31 agosto? Beh allora sei fregato… o magari continua a leggere. Non tutto è perduto.

Consiglio nr. 2 – Gli studentati

ragazzi in un dormitorio che tifano na partita di calcio

Molte regioni offrono la possibilità di ottenere una borsa di studio e un alloggio alle persone che hanno un basso reddito. Gli enti cambiano da regione a regione. Per avere maggiori informazioni riguardo alle modalità, bandi, organizzazione consultate il sito dell’università in cui volete studiare. Molte università infatti collaborano con queste organizzazioni per garantire a persone che in difficoltà di avere le stesse opportunità di tutti.

In genere i bandi aprono qualche mese prima che cominci l’anno accademico e la concorrenza anche qui è alta ma con un po’ di fortuna ci si può entrare. Questa opzione è un’ottima opportunità per fare molte conoscenze, vi troverete a condividere un intero edifico con tantissimi studenti. Fare conoscenza con qualcuno è quasi una certezza.

Prima che cominci l’anno accademico verranno pubblicate le graduatorie e verrai assegnato in uno tra gli studentati distribuiti per la città.

Consiglio nr. 3 – Estendi la ricerca

globo con linee e connessioni fighe

Se sei uno degli sfortunati troppo ricco per entrare in uno studentato dovrai cercare un posto dove stare per conto tuo.

Internet ormai offre numerose opportunità ed è diventato lo strumento principale per cercare una camera.
Adesso anche Facebook offre l’opportunità di creare delle inserzioni. Sui gruppi creati apposta per trovare delle camere in affitto troverai sicuramente molte opzioni.

La cosa importante se vuoi trovare un alloggio il prima possibile è ampliare i tuoi orizzonti. Non ti limitare a cercare solo sugli annunci affissi sulle bacheche vicino a qualche sala studio oppure a qualche sito di annuncio. Guarda le offerte da più fonti possibili: siti di annunci, gruppi su facebook, conoscenze, il circolo di burraco di tua nonna e la setta religiosa di tua sorella grande. Magari considera anche le agenzie immobiliari.

Vedrai che la forza dei grandi numeri sarà con te.

 

Consiglio nr. 4 – Carini e coccolosi

pinguini del Madagascar

Hai seguito il mio consiglio e hai chiesto a chiunque per una stanza. Che cerchi una stanza la sa pure il nonno di Heidi che non scappa di casa da mesi. Hai trovato una camera e la devi andare a vedere. Non devi necessariamente andarci vestito come al matrimonio di zio Armando e zia Serafina però almeno mostra che la tua igiene è apposto.

Arrivato a destinazione guarda l’appartamento e fai qualche chiacchiera piacevole con i coinquilini della casa. Per dinci vuoi abitare con loro, alla gente piacciono le persone aperte o che almeno ci provano.

Quindi entra a casa, ammagliali con il tuo sorriso più splendente e fai due chiacchiere. Conosci i tuoi futuri coinquilini.

Consiglio nr. 5 – Sfrutta i periodi morti

campeggiatori persi nel deserto

Dopo la carneficina (l’armageddon nei periodi di settembre) arriva dicembre, il mese dove la gente si scanna per avere un posto letto, le acque si calmano e Bologna diventa un posto calmo ed in armonia (non è vero, è sempre un bordello ma mi piace pensarla in questo modo) per poi ricominciare di nuovo a settembre. In questo periodo di calma ed armonia, gli esemplari più forti e più prestanti di Studentoidae Matricolensis hanno trovato il loro angolo in qualche appartamento di Bologna. Una piccola minoranza sta ancora cercando il proprio posto nella giungla urbana, magari è riuscita in qualche bed & Breakfast o qualche camera di supporto per qualche tempo in attesa di trovare anche loro un proprio angoletto.

Nel periodo da gennaio in poi, l’atto di trovare una stanza diventa qualcosa che può essere considerato tranquillo. Ti svegli la mattina, fai colazione e verso l’orario stabilito vai a vedere l’appartamento e a vederlo ci sei solo tu. Eh già! Non ti devi scannare con gli altri per conquistare la preda. Anzi ora sei te che hai il potere. Adesso ce ne sono pochi che cercano ed è difficile trovare persone per una camera.

Magari le stanze migliori saranno state già prese a settembre ma ti garantisco che puoi trovare ottime alternative in questo periodo.

Consiglio nr. 6 – Fai finta di essere una ragazza (ovviamente solo per ragazzi)

 

Cercando una stanza tra i vari annunci presto noterai che il 50% di questi reca nel titolo o nella descrizione a dicitura “solo ragazze”.

Arriva il momento nella vita di un uomo in cui deve fare scelte difficili per raggiungere i propri obiettivi nella vita. Quindi armatevi di coraggio rubate push-up, ombretto e mascara alla vostra ragazza e fate splendere la vostra bellezza come le stelle.

uomo vestito e truccato da donna

Perché voi valete!!!


Per oggi è tutto. Sperando che i consigli vi possano essere d’aiuto, vi ricordo che abbiamo scritto anche una guida completa su cosa fare se un coinquilino se ne va utile anche in caso siate voi a volervene andare dalla stanza tanto sudata.

Alla prossima!